Un'anziana salvata da una polmonite provocata da due pezzi di dentiera

Mimmo Frassineti / AGF

AGI - Ha inalato accidentalmente due pezzi di dentiera e ha rischiato serie conseguenze, ma per una donna di 72 anni del Gargano, nel Foggiano, è stato cruciale l'intervento subito nell'ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo. All'anziana è stata pratica una prolungata manovra di disostruzione bronchiale per asportare i due pezzi di una dentiera.

Febbre, dispnea e affaticamento respiratorio con un peggioramento ideomotorio e un declino cognitivo sono i sintomi manifestati dalla donna, accompagnata al Pronto Soccorso dell'Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza dai figli, preoccupati dal progressivo peggioramento delle sue condizioni di salute.

Con una radiografia toracica è stato possibile evidenziare subito un corpo estraneo all'interno delle vie aeree distali ed un addensamento con una polmonite circostante. Approfondendo l'anamnesi e ponendo altre domande ai familiari si è scoperto che nelle settimane precedenti la donna aveva accidentalmente espulso la dentiera.

Una volta individuati, i denti sono stati rimossi mediante una complessa procedura di Pneumologia Interventistica in anestesia totale, di concerto con le Unità di Geriatria e Anestesia e Rianimazione I dell'Opera di San Pio.

Soltanto dopo una prolungata manovra di disostruzione bronchiale è stato possibile asportare la protesi dentaria con una pinza inserita all'interno del broncoscopio. Dopo la terapia antibiotica necessaria ed il progressivo miglioramento delle condizioni cliniche, che hanno consentito la sospensione della ossigenoterapia, la donna è stata dimessa a 6 giorni dalla broncoscopia.