Unaprol presenta al Sol il marchio Olio di Roma Igp

Red/Apa

Roma, 17 apr. (askanews) - Un progetto per valorizzare tutta la produzione olivicola del Lazio con un brand riconoscibile nel mondo: olio di Roma IGP. Il marchio che identificherà gli oli di qualità prodotti nel Lazio sta per ottenere il riconoscimento da parte della Commissione Europa. Questo è stato l'oggetto dell'incontro che si è tenuto oggi presso l'area espositiva di Unaprol al Sol&Agrifood (manifestazione nell'ambito di Vinitaly) tra il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, l'assessore all'Agricoltura Enrica Onorati e il presidente di Unaprol David Granieri. Attualmente nel Lazio sono 4 gli oli a denominazione di origine protetta (Sabina, Tuscia, Canino, Colline Pontine), ma oltre 10.000 ettari di superficie olivicola non godono di nessun marchio che ne certifichi e tuteli la provenienza territoriale.

"L'obiettivo del progetto olio di Roma IGP è quello di superare questa frammentazione e valorizzare l'origine e la qualità di tutte le produzioni regionali - spiega David Granieri - La domanda di olio extravergine di qualità certificata e di origine certa è in costante crescita e un marchio facilmente riconoscibile, che leghi strettamente prodotto e territorio, può costituire un aiuto concreto per le aziende nella competizione sul mercato".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità