Un'auto è piombata su un gruppo di soldati a Gerusalemme. "È terrorismo"

Quindici soldati feriti, di cui uno in condizioni critiche, in un attacco terroristico a Gerusalemme, in pieno centro, lungo una strada su cui si affaccia l'ingresso di un locale in cui i militari, in libera uscita, erano andati. Cinque feriti sono stati portati al Centro medico Shaare Zedek: il più grave, con traumi multipli, è stato operato d'urgenza.

Secondo una prima ricostruzione del Jerusalem Post, intorno all'1:45 (le 0,45 in Italia) sul viale che confina con questa ex stazione ferroviaria ottomana, trasformata in un centro ricreativo con molti bar e ristoranti, il conducente di un'auto ha deliberatamente sterzato verso i soldati per travolgerli e poi darsi alla fuga. 

"È stata aperta un'indagine per un atto terroristico", ha detto il portavoce della polizia israeliana Mickey Rosenfeld. L'attacco, secondo quanti riferito dai soccorsi, è avvenuto in una zona di vita notturna a Gerusalemme Ovest al confine con l'Est. 

È una fase di acuta tensione tra Israele e i palestinesi in seguito al lancio del controverso piano per il Medio Oriente del presidente Usa Donald Trump. I palestinesi hanno respinto con rabbia il piano, che descrivono come palesemente pro-Israele, e hanno scatenato proteste in Cisgiordania, Gaza e Gerusalemme Est.