Undici persone positive dopo una festa per i 18 anni

·1 minuto per la lettura
Coronavirus in Puglia
Coronavirus in Puglia

Un nuovo focolaio di Coronavirus è scoppiato in Puglia a seguito di una festa di compleanno per i 18 anni di una ragazza. Ci sono undici casi positivi al Covid-19 registrati a Cerignola, nel Foggiano, come riportato da fonti interne dell’asp di Foggia. Un piccolo focolaio scoppiato proprio a causa di una festa, dove era presente una donna positiva. Il focolaio ha coinvolto due famiglie, ma ci sarebbe un secondo piccolo focolaio. La persona che ha iniziato la catena di contagi è la mamma della festeggiata, che aveva dei sintomi simili alla bronchite.

Focolaio di Coronavirus in Puglia

Sono undici i casi positivi al Coronavirus a Cerignola, nel Foggiano. Tra questi c’è anche un infermiere in servizio all’ospedale Giuseppe Tatarella della cittadina. Sembrerebbe che la catena di contagi sia partita dalla mamma della festeggiata, che ha manifestato una sintomatologia tipica del virus, come la bronchite, e che a sua volta avrebbe contagiato il marito, ovvero l’infermiere.

La coppia ha partecipato alla festa di compleanno per i 18 della figlia ma in questo luogo sono state contagiate altre 7 persone, tutti parenti. Gli altri due casi positivi invece riguardano un altro focolaio. Secondo le indiscrezioni, su 11 contagiati 9 sono asintomatici. Al momento stanno effettuando tutti i controlli del caso e ci sono decine di persone sotto osservazione a Cerignola. Sono stati effettuati i tamponi anche a tutto il personale del reparto dell’ospedale Giuseppe Tatarella, dove lavora l’infermiere che è risultato positivo. Ovviamente si è provveduto immediatamente a sanificare il reparto.