Un'enciclopedia trilingue per l'integrazione scolastica degli Ucraini

Un'enciclopedia trilingue per l'integrazione scolastica degli Ucraini

Un’enciclopedia per tre mondi. La prima enciclopedia trilingue sta aiutando i bambini Ucraini ad integrarsi con successo nel sistemo scolastico Italiano.

L’opera è composta da 8 volumi ed ogni voce è presentata in Italiano, Inglese e Ucraino. È dedicata agli studenti delle elementari, ma il suo obiettivo principale è quello di aiutare i bambini Ucraini a sentirsi integrati nella classe con i loro nuovi compagni e insegnanti.

Asia Graziano – Responsabile progetto, Scripta Maneant Edizioni

“L’idea è nata ovviamente da un’esigenza concreta. Abbiamo pensato nel nostro piccolo come poter dare un contributo per l’integrazione scolastica, didattica e culturale dei nuovi arrivati, dei bambini Ucraini arrivati in Italia e in Europa.”

Centinaia di argomenti trasmessi a giovani studenti di origini diverse non solo attraverso i libri, ma anche con contenuti interattivi, audiolibri, telefonini e lavagne multimediali.

Olimpio Tullio – Insegnante di Italiano

“Siamo partiti dal sistema solare, cioè siamo andati ad analizzare che cos’è il sole, che è scritto in Italiano, in Inglese e in Ucraino. Ne abbiamo parlato per arrivare poi ad analizzare sul libro invece che cos’è un’eclisse.”

È in posti come questo che il concetto di integrazione diventa qualcosa di reale e concreto. In questa scuola elementare di Bologna i bambini ucraini hanno la possibilità di continuare a usare la loro lingua per studiare e imparare, grazie a un’idea semplice ma geniale.

Filomena Massaro – Preside, Istituto Comprensivo 12 di Bologna

“L’idea di scuola a cui noi pensiamo è proprio quella di una comunità, una comunità educante, una comunità di pratiche e quindi è proprio nella vita di tutti i giorni che non si creano e non si vedono delle differenze.”

Il progetto si prende in carico dei bisogni di tutti i bambini nella classe. Nessuno studente deve rimanere indietro.

Laura Lopardo – Responsabile progetto, Scripta Maneant Edizioni

“Abbiamo ovviamente pensato a tutte quelle che possono essere le esigenze all’interno di una classe e ci siamo anche preoccupati, abbiamo avuto premura di quei bambini che possono avere dei disturbi di apprendimento. Quindi, c’è un carattere, un font ad alta leggibilità.”

In tutta Italia, decine di scuole e circa 500 biblioteche pubbliche hanno già adottato l’enciclopedia trilingue. Integrazione ed inclusione passano attraverso strumenti preziosi come questo.