Ungaro: basta provocazioni a Hong Kong, ora senso responsabilità

Adm
·1 minuto per la lettura

Roma, 12 nov. (askanews) - Non si possono accettare altre "provocazioni a Hong Kong", è il momento di mostrare "senso di responsabilità". Lo dice il deputato Iv Massimo Ungaro, eletto nella circoscrizione estero-Europa. "L'espulsione dal Parlamento di Hong Kong di 4 deputati dell'opposizione viola gli accordi presi dalla Cina con la Gran Bretagna all'epoca dell'avvio del processo di ritorno dell'ex colonia a Pechino nel 1984. Un atto grave che sembra sancire la fine del principio un 'paese, due sistemi'". Conclude Ungaro: "L'Italia e l'Europa lavorino per il pieno reintegro di rappresentanti democraticamente eletti e affinché prevalga il senso di responsabilità".