Ungaro (Iv): investire su giovani per fermare emorragia talenti

Pol/Arc

Roma, 25 ott. (askanews) - "Per guardare al futuro e fermare la nostra emorragia di talenti e che interessa le fasce più dinamiche della nostra società è necessario, sin dalla prossima legge di Bilancio per il 2020, investire nella formazione dei nostri giovani, specie nel periodo post-universitario, in iniziative imprenditoriali legate alla new economy in meritocrazia, cancellando al contempo l'ingiusta differenza di incentivo fiscale per il controesodo tra chi è già rientrato e chi rientrerà dal prossimo 1° gennaio". Massimo Ungaro di Italia Viva, deputato eletto nella Circoscrizione Estero-Europa, ha commentato così Così il Rapporto Migrantes 2019, un "prezioso rapporto che ci permette di conoscere e capire l'Italia fuori dall'Italia".

"Sono stati oltre 128 mila - ha ricordato - i cittadini italiani espatriati nel 2018. E sono oltre cinque milioni i connazionali residenti fuori dalla Penisola. È quanto emerge dalla XIV edizione del Rapporto 'Italiani nel mondo 2019' della Fondazione Migrantes, presentato oggi. L'Europa è la destinazione principale e, significativo a dirsi, le regioni di partenza non sono solo quelle meridionali: il primato va alla Lombardia seguita dal Veneto, le due locomotive economiche d'Italia".