Ungaro (Iv): in manovra buone misure per italiani all'estero -rpt

Red/Fco

Milano, 22 dic. (askanews) - "La manovra di bilancio per il 2020 contiene alcune buone misure per gli italiani all'estero, frutto del lavoro di attenzione e di stimolo svolto dal Gruppo di Italia Viva in Parlamento". Lo ha affermato Massimo Ungaro, parlamentare, di Italia Viva, secondo cui "il testo contiene strumenti normativi e nuovi fondi a favore dei nostri connazionali che vivono all'estero e più in generale per la diffusione e la cultura italiana nel mondo".

A favore degli italiani nel mondo sono stati autorizzati 500.000 euro per ciascuno degli anni 2020, 2021 e 2022 "per la promozione della lingua e cultura italiana all'estero, con particolare riferimento al sostegno degli enti gestori di corsi di lingua e cultura italiana all'estero; 500.000 euro per gli stessi anni a favore del Consiglio generale degli italiani all'estero e 1 milione di euro per ciascuno degli anni 2020, 2021 e 2022 a favore dei Comitati degli italiani all'estero, nonché 500.000 € per i teatri di proprietà dello Stato all'estero. Inoltre - ha proseguito Ungaro - per consolidare ed estendere gli effetti promozionali dell'immagine e della cultura italiana nel mondo, a favore dei festival del cinema italiano all'estero nel quadro del programma «Vivere all'italiana», è iscritto in bilancio un finanziamento integrativo di 800.000 euro per il prossimo anno. Infine, per introdurre in via sperimentale modalità di espressione del voto in via digitale per le elezioni politiche ed europee e per i referendum sarà istituito nello stato di previsione del Ministero dell'interno il Fondo per il voto elettronico con uno stanziamento di un milione di euro per l'anno 2020.