Ungaro (Pd): mio Odg Italiani all'estero non ammesso al Salvini bis

Red

Roma, 26 lug. (askanews) - "Rimango stupito e deluso dalla decisione della presidenza Fico di non ammettere al voto dell'Aula il mio ordine del giorno sul decreto Salvini bis. L'atto in questione voleva correggere l'ingiusto raddoppiamento dei termini per la definizione della cittadinanza acquisita per matrimonio e il requisito linguisto B1 che è troppo alto. Per di più il decreto sicurezza bis deriva dal primo dal primo e i temi sono simili. Ancora una volta la precaria maggioranza Lega-M5S-Maie si rivela antagonista verso gli italiani all'estero".

Ne dà notizia l'On.Massimo Ungaro deputato del PD eletto nella circoscrizione Estero-Europa.