Ungheria, 70 giornalisti si dimettono da Index per "interferenza"

Sim
·1 minuto per la lettura

Roma, 25 lug. (askanews) - Pi di 70 giornalisti e altri membri del personale del sito ungherese Index, uno degli ultimi media rimasti indipendenti in Ungheria, si sono dimessi dopo il mancato reintegro del direttore Szabolcs Dull, licenziato marted scorso. Poco dopo l'annuncio delle dimissioni di massa dei giornalitsi, a Budapest manifestanti sono scesi in piazza, marciando alla volta dell'ufficio del premier Viktor Orban, per chiedere il rispetto della libert di stampa. Stando a quanto si legge sullo stesso sito Index, la causa delle dimissioni di massa da ricercarsi nel "licenziamento del direttore Szabolcs Dull da parte dell'amministratore delegato di Index.hu Zrt., Lszl Bodolai, e nel suo rifiuto di reintegrarlo per garantire l'indipendenza e il futuro di Index, come chiesto dalla redazione". (Segue)