Ungheria, incidente sul Danubio: al via il processo al capitano -3-

Ihr

Roma, 11 mar. (askanews) - L'accusa ha sostenuto che il capitano è stato "distratto per motivi personali" durante i primi cinque minuti cruciali dopo che la sua nave, la Viking Sigyn, ha lasciato gli ormeggi. Accusa inoltre l'ucraino di non aver fatto alcun tentativo di stabilire un contatto radio con la barca più piccola e di non aver dato alcun segnale di allarme ad altre navi. A giugno, il capitano è stato anche accusato di aver cancellato i dati dal suo telefono a seguito dell'incidente.

La nave da crociera Viking Sigyn urtò la Mermaid subito dopo le 21 ora locale il 29 maggio mentre entrambe le navi passavano sotto il Ponte Margherita di Budapest. Sette delle 35 persone a bordo furono tratte in salvo e diversi corpi furono rapidamente recuperati, ma altri furono spazzati via dalla furia delle acque del fiume ingrossate o rimasero intrappolati all'interno della barca. Una delle 28 persone morte rimane dispersa. Ventisei vittime erano sudcoreane.