Ungheria potrebbe essere primo paese Ue ad alzare tassi a giugno

·1 minuto per la lettura
Il vicegovernatore della Banca centrale ungherese Barnabas Virag parla con i reporter

BUDAPEST (Reuters) - La banca centrale ungherese ha segnalato un possibile rialzo dei tassi di interesse base a giugno per cercare di tenere a bada l'inflazione mentre l'economia si riprende dalla pandemia, il che potrebbe rendere l'Ungheria il primo paese dell'Unione europea ad avviare un ciclo restrittivo.

Il vice governatore Barnabas Virag ha detto che la politica monetaria entrerà in una nuova fase a partire da giugno con la completa riapertura dell'economia e che la banca centrale aggiusterà i tassi a breve termine in modo proattivo per contrastare i rischi di una crescita dell'inflazione.

Virag ha aggiunto che l'aumento dei tassi potrebbe precedere ogni decisione sull'acquisto di asset da parte della banca centrale e che i dati sull'inflazione di giugno saranno cruciali per valutare i rischi.

L'economia ungherese dovrebbe mettere a segno un balzo a doppia cifra nel secondo trimestre, mentre l'inflazione complessiva annua ha toccato il 5,1% ad aprile.

(Tradotto da Luca Fratangelo in redazione a Danzica, in redazione a Milano Sabina Suzzi, luca.fratangelo@thomsonreuters.com, +48587696613)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli