Unhcr: 500mila rifugiati Rohingya ricevono documenti identità -2-

Mgi/red

Roma, 9 ago. (askanews) - Questa operazione di registrazione su larga scala si sta svolgendo in tutti gli insediamenti di rifugiati a Cox's Bazar con lo scopo di assicurare l'accuratezza dei dati sui rifugiati in Bangladesh, affinché le autorità nazionali e i partner umanitari abbiano una conoscenza più approfondita della popolazione e delle sue esigenze. La disponibilità di dati precisi aiuterà le agenzie nella loro pianificazione in modo da poter indirizzare l'assistenza dove è più necessaria, soprattutto rispetto alle persone con esigenze specifiche, come le donne e i bambini che si prendono cura della propria famiglia, oppure le persone con disabilità.

La scorsa settimana l'UNHCR ha lanciato il Global Distribution Tool (GDT) in uno degli insediamenti di rifugiati a Cox's Bazar, basato sui dati biometrici raccolti durante questa operazione di registrazione. Attraverso la verifica di impronte digitali o la scansione dell'iride, questo strumento velocizza le distribuzioni, permette di evitare le frodi e può essere utilizzato dai partner per evitare eventuali sovrapposizioni nell'assistenza, oltre che per assicurare che nessuno rimanga escluso. Verrà esteso ad altri insediamenti nelle prossime settimane. (Segue)