Unhcr intensifica risposta a violenze e esodi in corso nel Sahel -2-

red/Mgi

Roma, 5 feb. (askanews) - In occasione dell'incontro coi Presidenti di Burkina Faso e Niger, nonché col Governo della Mauritania, l'Alto Commissario ha elogiato i Paesi in questione per l'accoglienza ininterrotta assicurata ai rifugiati, nonostante debbano essi stessi far fronte a emergenze umanitarie quali quelle in corso in Niger e in Burkina Faso.

"Nel Sahel, alcuni tra i Paesi più poveri al mondo restano allo stesso tempo tra i più generosi", ha affermato Filippo Grandi, riconoscendo la solidarietà che Niger, Mauritania e Burkina Faso garantiscono a circa 165.000 rifugiati in fuga dal Mali, dove la situazione in materia di sicurezza non mostra segni di miglioramento. (Segue)