Unhcr: necessarie azioni urgenti per parità di genere -5-

vgp

Roma, 22 ago. (askanews) -

"Prima di questa legge non avevo la cittadinanza marocchina. Mi sentivo diversa dagli altri. Ora però posso fare quello che voglio, come tutti gli altri bambini," dice Halima, cui la madre ha potuto trasmettere la cittadinanza marocchina in seguito alle riforme realizzate nel 2007.

"Nessun bambino sceglie di essere apolide - non possono farci niente, ed è qualcosa che spesso nemmeno i loro genitori possono controllare. Le conseguenze per i bambini possono essere devastanti, facendoli sentire esclusi, isolati e incapaci di rivendicare i propri diritti. Porre fine alla discriminazione di genere nelle leggi in materia di cittadinanza è fondamentale per sconfiggere l'apolidia infantile e garantire che ogni bambino possa realizzare le proprie ambizioni e i propri sogni per il futuro," ha dichiarato Cornelius Williams, Associate Director per la Protezione dei Minori di UNICEF.

(Segue)