Unhcr a Ue: 2020 sia anno del cambiamento per protezione rifugiati -3-

Ihr

Roma, 9 gen. (askanews) - È inoltre necessaria una condivisione delle responsabilità con gli Stati membri dell'Ue che ricevono un numero sproporzionato di domande di asilo al fine di assicurare un sistema di asilo davvero comune e attuabile. L'Unhcr esorta le Presidenze a far avanzare i lavori per realizzare un meccanismo di solidarietà effettivo, anche mediante accordi per i ricollocamenti, dando priorità all'unità familiare.

"L'ultimo decennio è stato segnato dagli esodi delle persone in fuga. Questo nuovo decennio può essere, e deve essere, il decennio delle soluzioni, a partire da subito, nel 2020" ha dichiarato Gonzalo Vargas Llosa. "Assicurando sostegno a quei Paesi che accolgono numeri elevati di rifugiati al di fuori dell'Europa, l'Ue, allo stesso tempo, può aiutare i rifugiati non solo a sopravvivere, ma anche a ricostruire le proprie vite".(Segue)