Unicef, 1,9 milioni di bambini costretti a lasciare la scuola -3-

vgp

Roma, 23 ago. (askanews) - Nel Sahel centrale, in Burkina Faso, Mali e Niger hanno visto aumentare di sei volte la chiusura delle scuole a causa di attacchi e minacce di violenza in poco più di due anni, passando da 512 nell'aprile 2017 a 3.005 nel giugno 2019. I quattro Paesi colpiti dalla crisi nel bacino del Ciad - Camerun, Ciad, Niger e Nigeria - si sono mantenuti all'incirca allo stesso livello elevato, oscillando da 981 a 1.054, tra la fine del 2017 e giugno 2019.

I bambini che vivono elle aree di conflitto dell'Africa occidentale e centrale rappresentano 1 bambino su 4 in tutto il mondo che ha bisogno di sostegno umanitario, compresa l'istruzione e altri servizi critici per l'apprendimento. Tuttavia, al 12 agosto si registrava un deficit di fondi pari al 72% per portare avanti i programmi a sostegno di questi bambini. (Segue)