Unicef: 4 mln di bambini a rischio per monsoni e coronavirus

Dmo/Red
·1 minuto per la lettura

Roma, 23 lug. (askanews) - Secondo l'UNICEF, settimane di piogge monsoniche torrenziali, inondazioni diffusee frane mortali in Bangladesh, India e Nepal hanno colpito milioni di bambini e famiglie. Si stima che oltre 4 milioni di bambini siano attualmente colpiti e che abbiano urgente bisogno di un sostegno salvavita, con molti altri milioni a rischio. "Anche per una regione che fin troppo familiare all'impatto devastante di condizioni meteorologiche estreme, le recenti forti piogge monsoniche, le crescenti inondazioni e le continue frane stanno creando una tempesta perfetta per i bambini e le famiglie colpite", ha dichiarato Jean Gough, Direttore regionale dell'UNICEF per l'Asia Meridionale. "La pandemia di COVID-19 e le misure di contenimento e prevenzione aggiungono un'ulteriore complicazione al mix, poich i casi di COVID-19 stanno accelerando in alcune delle aree colpite", ha aggiunto. Oltre 700 persone sono morte e decine sono scomparse nei quattro Paesi, con continue segnalazioni di annegamenti di bambini. (Segue)