Unicef: clima, conflitti, disinformazione minacciano i giovani

Orm

Roma, 18 set. (askanews) - Oggi il Direttore generale dell'UNICEF Henrietta Fore ha pubblicato una lettera aperta, una delle attività realizzate dall'UNICEF per celebrare i 30 anni della Convenzione sui Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza - il trattato sui diritti umani più ratificato al mondo: conflitti protratti nel tempo, il peggioramento della crisi climatica, un crescente livello di malattie mentali tra i giovani e la non corretta informazione online sono alcune delle minacce globali più preoccupanti per i bambini. Oltre alle minacce già esistenti per i giovani, come l'accesso all'istruzione, la povertà, la disuguaglianza e la discriminazione, la lettera ricorda quelle emergenti e mostra una via per affrontarle.

La lettera evidenzia in particolare le 8 sfide più grandi per i bambini del mondo: conflitti prolungati nel tempo; inquinamento e crisi climatica; declino della salute mentale; migrazioni di massa e movimenti delle popolazioni; apolidia; competenze adeguate per i lavori del futuro; protezione dei dati e della privacy online e non corretta informazione in rete.(Segue)