Unicef, tonnellate di plastica riciclata per scuole Costa d'Avorio

Red/Orm

Roma, 2 ago. (askanews) - L'UNICEF, in collaborazione con l'azienda sociale colombiana Conceptos Plasticos, ha annunciato di aver iniziato a costruire una fabbrica, la prima nel suo genere, che convertirà i rifiuti in plastica raccolti in Costa d'Avorio in mattoni di plastica modulari.

Questi mattoni, facili da assemblare, resistenti ed economici, saranno utilizzati per costruire le aule scolastiche, fortemente necessarie, nel paese dell'Africa occidentale.

La Costa d'Avorio ha bisogno di 15.000 aule per soddisfare le necessità dei bambini senza un posto in cui apprendere. Per aiutare a colmare questa lacuna, l'UNICEF ha stretto una collaborazione con Conceptos Plasticos per utilizzare la plastica riciclata raccolta da zone inquinate ad Abidjan e nei dintorni e costruire 500 aule per oltre 25.000 bambini con i bisogni maggiori nei prossimi due anni, con il potenziale per aumentare questa produzione.

"Questa fabbrica sarà all'avanguardia per soluzioni intelligenti e replicabili su scala per alcune delle maggiori sfide per l'istruzione che i bambini e le comunità africane affrontano", ha dichiarato Henrietta Fore, direttore generale dell'UNICEF. "Il suo potenziale è triplice: un numero maggiore di aule per i bambini in Costa d'Avorio, rifiuti in plastica ridotti nell'ambiente e possibilità di guadagno aggiuntivo per le famiglie più vulnerabili".(Segue)