Unicef: tratta esseri umani, 23% vittime sono bambine e ragazze -3-

Red/Coa

Roma, 29 lug. (askanews) - Informare - spiega l'Unicef nella sua nota - è una necessità. Il dato evidenzia quanto siano importanti una corretta informazione e l'orientamento verso i servizi volti a garantire adeguato supporto. Un percorso che deve coinvolgere anche gli operatori e gli altri attori del sistema di protezione così da favorire la presa in carico dei sopravvissuti, considerando la diversa provenienza, l'età, il genere e i bisogni.

In risposta all'emergenza, dalla fine del 2016, l'Unicef porta avanti un programma in Italia a sostegno dei bambini e adolescenti migranti e rifugiati, che mira alla loro protezione e inclusione sociale. Dal 2018 l'Unicef ha investito parte delle risorse anche sulla violenza di genere, e in particolare sessuale, combinando un duplice approccio incentrato sul supporto ai servizi e sul rafforzamento dei sistemi di protezione. (Segue)