Unilever-Menz&Gasser, Veneto: nasce nel Veronese polo eccellenza

Bnz

Venezia, 19 dic. (askanews) - "L'accordo tra Unilever e Menz&Gasser è il miglior esempio negli ultimi anni di alleanza strategica tra grandi imprese. Due multinazionali, una con la testa all'estero e un management anche italiano (Unilever), l'altra totalmente italiana di impresa familiare (Menz&Gasser), apparentemente molto diverse, hanno però capito che l'unione fa la forza". Così l'assessore al lavoro della Regione Veneto, Elena Donazzan, ha salutato la firma dell'accordo di partnership nello stabilimento di Sanguinetto (Verona) tra Unilever e Menz&Gasser.

L'accordo, frutto del 'piano di rilancio' del sito produttivo che ha fatto seguito alla decisione della multinazionale angloolandese Unilever di spostare la produzione del dado tradizionale Knorr in Portogallo, prevede l'acquisizione da parte di Menz&Gasser (eccellenza italiana nella produzione di marmellate e confetture) dello stabilimento di Sanguinetto: attraverso una procedura di cessione di ramo d'azienda e l'ampliamento delle produzioni tramite un contratto di fornitura di lungo periodo garantito da Unilever a Menz&Gasser, si prevede l'arrivo di nuove produzioni e si garantisce il mantenimento sia dell'intero portafoglio di prodotti che dei volumi stabiliti per un periodo contrattuale di 8 anni, rinnovabili per ulteriori due anni.