Un'imputata è malata: il processo Ruby ter si ferma ancora

Fcz

Milano, 14 ott. (askanews) - Il processo Ruby ter, a carico di Silvio Berlusconi e altri 28 imputati, tra cui molte delle cosiddette "olgettine" e altri ospiti delle serate di Villa San Martino che secondo i pm di Milano sarebbero stati corrotti dall'ex premier per non rivelare in Tribunale i retroscena del "bunga bunga", si ferma ancora. Una delle imputate, Simonetta Losi, moglie del pianista di Arcore Danilo Mariani, è infatti malata. Così i suoi legali, dopo aver presentato ai giudici della Settima Sezione Penale di Milano un certificato medico con una prognosi di dieci giorni, hanno chiesto e ottenuto un rinvio per legittimo impedimento.

Slitta così alla prossima udienza la testimonianza "clou" di Melania Tumini, l'ex amica di Nicole Minetti che già nell'aula dei processi Ruby e Ruby bis aveva fornito particolari piccanti sulle serate del "bunga bunga", parlando di olgettine travestite da infermiera o da poliziotta che poi davanti vita a spogliarelli. Si tornerà in aula il 28 ottobre. Oltre alla testimonianza di Melania Tumini, la prossima udienza sarà dedicata alla deposizione di altre due testimoni chiavi della procura, le ex Miss Piemonte Chiara Danese e Ambra Battilana, non ammesse come parti civili nel terzo processo sul sex gate di Arcore.