Unioni di fatto: riprendono lavori in commissione Giustizia

(ASCA) - Roma, 9 mag - La commissione Giustizia della Camera,

e' tornata a riunirsi in sede referente oggi pomeriggio

stabilendo che ''entro maggio inizieranno le audizioni di

alcuni esperti che forniranno delle indicazioni'' sul tema

delle unioni di fatto. Lo ha dichiarato all'ASCA, la

presidente della Commissione Giustizia della Camera e

relatore, Giulia Bongiorno sottolineando che ''al momento non

abbiamo fatto un testo base''.

''Per adesso la mia relazione - ha aggiunto la Bongiorno -

e' stata solo un elenco di tutta la possibile

regolamentazione della materia ovviamente in ciascuna

proposta di legge vengono indicate quelle che possono essere

le discipline per fare in modo che le unioni di fatto abbiano

una rilevanza giuridica''.

''L'abbinamento dei testi che era stato chiesto da alcune

delle commissarie in particolare da Anna Paola Concia (Pd) e

da Rita Bernardini (Pd), sara' stabilito solo dopo le

audizioni''.

Sull'iter in commissione la Bongiorno si dice fiduciosa e

nonostante le difficolta' ''il primo nodo e' stato sciolto

perche' gia' il fatto che ne stiamo parlando in commissione

significa che c'e' la volonta' di affrontare il tema. A volte

questa volonta' e' mancata ma credo che il tema sia

irrinunciabile e indifferibile''.

Per il presidente della Commissione Giustizia ora si

devono verificare quali sono le volonta' sull'argomento e

soprattutto ''estendere alle coppie di fatto i diritti che

attualmente sono previsti tra i coniugi. Si tratta di vedere

che tipo di estensione si puo' dare''.

La Bongiorno, infine, rileva che ''per ora non ci sono

stati contrasti con il Pdl. Non posso registrare nessun tipo

di posizione contratria''.

Ricerca

Le notizie del giorno