Università, accesso ai corsi a numero programmato 2021-2022: date e posti disponibili

·3 minuto per la lettura
(Photo: Cristiano MinichielloCristiano Minichiello / AGF)
(Photo: Cristiano MinichielloCristiano Minichiello / AGF)

I corsi ad accesso programmato

Le prove nazionali di ammissione ai corsi ad accesso programmato per l’anno accademico 2021/2022 si svolgeranno tra mercoledì 1° settembre e venerdì 29 ottobre2021, come si legge sul sito del Ministero dell’Università e della Ricerca.

I corsi universitari a numero programmato sono quelli a numero chiuso a livello nazionale. In Italia sono: Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e protesi dentaria, Veterinaria, Architettura, i corsi delle professioni sanitarie e Scienze della formazione primaria. Per questi corsi, tenuti in università statali, superare il test di accesso è obbligatorio per iscriversi. Le date delle prove d’esame e le modalità di queste, insieme ai posti disponibili, sono stabiliti da un Decreto ministeriale annuale.

Le date dei test d’ingresso per i corsi 2021-2022

Quest’anno i primi a sottoporsi ai test saranno i candidati per l’immatricolazione ai corsi di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina Veterinaria, il 1° settembre 2021, seguiti dagli iscritti alle prove per i corsi di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia e in Odontoiatria e Protesi Dentarie il 3 settembre 2021 e il 9 settembre 2021.

Il 14 settembre 2021 (non più il 7, come previsto in origine) sarà il turno dei candidati per l’accesso ai corsi di laurea in Professioni Sanitarie, il 17 settembre 2021 è la data per chi è iscritto ai test per i corsi di laurea magistrale a ciclo unico in Scienze della Formazione Primaria, mentre entro il 23 settembre2021 si svolgeranno le prove per l’ammissione ai corsi di laurea e di laurea magistrale a ciclo unico per Architettura. I candidati ai corsi di laurea delle Professioni Sanitarie Magistrali faranno il test il 29 ottobre 2021.

I posti disponibili

Sono stati stabiliti in modo definitivo i 7.884 posti per l’accesso al corso di laurea magistrale a ciclo unico in scienze della formazione primaria e i 6.349 posti per l’accesso ai corsi di laurea e di laurea magistrale a ciclo unico finalizzati alla formazione di architetto per i candidati dei Paesi UE e non UE residenti in Italia.

Definiti sono anche i posti destinati ai candidati dei paesi non UE residenti all’estero per la laurea magistrale in medicina veterinaria (65 totali), la laurea magistrale in odontoiatria e protesi dentaria (125), la laurea triennale (1.569) e quella magistrale delle professioni sanitarie (84), la laurea in scienze della formazione primaria (197) e quella per la formazione di architetto (481).

Sono invece 14.020 i posti al momento disponibili per l’immatricolazione alla laurea magistrale a ciclo unico in medicina e chirurgia per i candidati dei Paesi UE e non UE residenti in Italia e 1.077 per i candidati dei paesi non UE residenti all’estero, 877 quelli per medicina veterinaria per i candidati dei Paesi UE e non UE residenti in Italia, 1.253 i posti provvisori disponibili per l’accesso alla laurea in odontoiatria e protesi dentaria per i candidati dei Paesi UE e non UE residenti in Italia.

Per le professioni sanitarie, in totale i posti provvisori disponibili per l’accesso ai corsi delle lauree triennali per i candidati dei paesi UE e non UE residenti in Italia sono 30.180.

Le indicazioni sulle modalità di svolgimento delle prove sono inserite nei decreti ministeriali: per tutti si tratta di risolvere quesiti, in alcuni casi 40, in altri 60, oppure 80.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli