Università, alla Cattolica tante matricole e 5 campus -2-

Red/Nav

Roma, 18 set. (askanews) - Il Campus di Milano dell'Università Cattolica, con un investimento economico molto importante per l'Ateneo, entro il 2021 potrà contare su 1.200 posti studente in più. Dal prossimo anno accademico, con previsione di utilizzo a regime a partire da gennaio 2020, nell'immobile di via Olona 2 saranno disponibili oltre 400 posti aula, pari a più di 4.000 mq ripartiti su tre piani, di cui 300 destinati alla didattica di lauree triennali e lauree magistrali. A questi si aggiungeranno nella seconda parte del semestre del 2020 altri 200 posti studente nel compendio immobiliare di via San Vittore 35, di cui fa parte anche il Collegio Ludovicianum.

L'Università Cattolica, inoltre, sta proseguendo nell'attività di acquisizione, anche anticipata, dell'ala della Caserma Garibaldi prospiciente la via Santa Valeria. Di recente, poi, ha avuto approvato dal Comune di Milano il progetto per la ristrutturazione dell'edificio di via Lanzone 14, che porterà entro il 2021 450 posti aula in più. A tutto ciò va aggiunta la ristrutturazione - terminata l'anno scorso con l'adeguamento normativo del primo lotto - del centro Fenaroli, sede del corso di laurea di Scienze motorie e dello sport; il secondo lotto, che sarà terminato alla fine del 2020, prevederà un'ulteriore razionalizzazione degli spazi con un aumento di circa 150 posti studente nonché la ristrutturazione di tutti gli spogliatoi.

Nel capoluogo lombardo l'Università Cattolica può contare su uno spazio complessivo di oltre 100mila metri quadri, che arrivano a 140mila con le residenze universitarie. Oltre alla sede storica dei chiostri bramanteschi di largo Gemelli e di Sant'Agnese, dispone di un campus cittadino diffuso tra edifici tutti raggiungibili a piedi - come via Carducci, via Morozzo, via Nirone, nelle adiacenze di largo Gemelli - e quelli di piazza Buonarroti e di via Pagliano, più noto come edificio del Pime. (Segue)