Università, alla Cattolica tante matricole e 5 campus -3-

Red/Nav

Roma, 18 set. (askanews) - A Brescia il campus, oltre alla storica sede di via Trieste 17 verrà affiancato un nuovo campus, all'interno dell'ex seminario diocesano di Mompiano dove è in corso la ristrutturazione degli ambienti. Il nuovo polo potrà vantare 29 aule di diverso taglio per un totale di 2.000 posti a sedere, tre laboratori di informatica (105 postazioni), 13 laboratori di fisica, 55 studi per docenti, 12 sale riunioni, quattro sale studio (220 posti a sedere) in aggiunta alla biblioteca che conterrà 180.000 volumi e 70 posti, due sale per la discussione delle tesi di laurea, un sala mensa con zone bar e libreria annessa, una Cappella per le celebrazioni, campo da calcio e palestra, il tutto nel contesto di 16.700 metri quadri di spazi esterni, di cui oltre la metà adibiti a verde. I lavori di ristrutturazione, cominciati a gennaio 2019, saranno ultimati nell'estate del 2020.

Nel campus piacentino, a fronte della forte presenza di studenti, sono in fase di valutazione nuovi spazi volti ad assicurare il mantenimento della qualità dei servizi didattici finora offerti. A Cremona, invece, dal 2020 l'Università Cattolica sarà ospitata nella nuova sede dell'ex Monastero di Santa Monica, in via Bissolati, la cui valorizzazione è frutto di un ingente investimento sostenuto dalla Fondazione Arvedi - Buschini e di un accordo istituzionale dell'Ateneo con il Comune di Cremona, la Provincia, la Camera di Commercio di Cremona, la Regione Lombardia e la Fondazione Cariplo. Il polo ospiterà non soltanto aule e laboratori, ma anche tutti i servizi necessari allo studente durante la sua permanenza nel campus. Al momento la struttura non prevede la residenza universitaria, che sarà oggetto della seconda fase progettuale non ancora avviata. (Segue)