Università Cattolica: 2 mln euro per garantire 700 borse di studio

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 30 giu. (askanews) - Un intervento straordinario di circa due milioni di euro complessivi consentirà a quasi 700 studenti dell'Università Cattolica di ottenere una borsa di studio in denaro oltre all'esenzione dalle tasse universitarie. Lo ha comunicato in una nota lo stesso ateneo, spiegando di "rimanere così fedele alla propria politica, avviata nel 2012 di garantire con proprie risorse il diritto allo studio anche a quegli studenti che, pur risultando idonei alle borse di studio, non potrebbero beneficiarne a causa della inadeguatezza dei finanziamenti pubblici".

Per l'anno in corso, i fondi pubblici stanziati per gli studenti idonei alla borsa di studio della Cattolica sono pari a 9 milioni di euro "contro i circa 11 milioni necessari, e coprono il fabbisogno solo per circa 2.500 studenti dei 3.164 idonei: di qui il provvedimento che, attraverso lo stanziamento straordinario, garantisce, a spese dell'Ateneo, un diritto fondamentale". A oggi la Cattolica "ha investito più di 15 milioni di proprie risorse economico-finanziarie per agevolare gli studenti che non avrebbero potuto accedere ai fondi per il diritto allo studio".

L'ateneo ha poi sottolineato che questa manovra straordinaria si aggiunge a un più ampio ventaglio di azioni di sostegno economico, tra le quali, ad esempio, l'iniziativa dell'Istituto Toniolo "100 Borse + 100 Premi di studio" destinata a tutti gli studenti meritevoli della Cattolica e alle future matricole e il "Fondo Salvastudi" Agostino Gemelli, rivolto agli studenti che si trovano in situazioni di grave difficoltà, anche a seguito della pandemia. Misure che vanno ad aggiungersi ad ulteriori strumenti che EDUCatt mette ormai tradizionalmente a disposizione degli studenti bisognosi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli