Università: concorsi truccati, pm 'Galli allontanava altri candidati a concorsi'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 5 ott. (Adnkronos) – Massimo Galli, noto virologo e professore ordinario del Dipartimento di Scienze biomediche e cliniche ‘Sacco’ dell’Università degli studi di Milano, sarebbe intervenuto con il collega Francesco Auxilia e Gianguglielmo Zehender per far vincere a quest’ultimo un concorso per un posto di professore nello stesso ateneo, “attraverso l’allontanamento di altri potenziali candidati e la predisposizione di un bando che potesse esaltarne il curriculum”. E avrebbe inoltre contribuito a “ritagliare il bando sul profilo” di Zehender, “facendo predisporre un ‘medaglione’ che potesse favorirlo”. E’ quanto emerge dal decreto dei pm, nell’inchiesta della procura di Milano su concorsi truccati all’università che vede 24 indagati.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli