Università: Milano-Bicocca lancia 'Cyber scuola', nonni a lezione di tecnologia dai nipoti

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 29 apr. (Adnkronos) – Superare il digital divide generazionale e accompagnare per mano i nonni nel mondo della tecnologia. Così alcuni studenti liceali diventeranno maestri d’eccezione di allievi senior. “Cyber scuola per nonni” è il progetto nato su iniziativa di Elena Rolandi, laureata in Psicologia all’Università di Milano-Bicocca, e selezionato nell’ambito di Biunicrowd, il programma di finanza alternativa dell’Ateneo, promosso per consentire a studenti, ex studenti, docenti, ricercatori e dipendenti di realizzare progetti innovativi e idee imprenditoriali attraverso campagne di raccolta fondi su Produzioni dal basso, prima piattaforma di crowdfunding e social innovation.

L’obiettivo di raccolta è di 10mila euro. I fondi saranno interamente destinati alla formazione degli studenti del Liceo delle Scienze Umane dell’Istituto d’Istruzione Superiore Bachelet di Abbiategrasso affinché diventino tutor tecnologici e all’acquisto di tablet da donare agli allievi senior privi di strumenti digitali. Circa 100 nonni saranno raggiunti con percorsi formativi personalizzati.

Il corso per gli allievi delle quattro classi del Liceo di Abbiategrasso sarà tenuto da Elena Rolandi, psicologa esperta di invecchiamento. Saranno poi gli studenti a trasmettere ai propri nonni tutte le conoscenze necessarie all’uso degli strumenti digitali, diventando così protagonisti, partecipi e responsabili di un processo di inclusione sociale. Non importa quale sia il livello di partenza, tutti possono imparare. Si tratta di un percorso educativo non solo per i nonni, ma anche per i ragazzi, che verranno formati sulle competenze relazionali, comunicative e pedagogiche per il loro ruolo di tutor digitali.