Università, Nevi: Forza Italia vince la battaglia per le telematiche

Pol/Gal

Roma, 27 feb. (askanews) - "Oggi in commissione Cultura alla Camera dei Deputati, abbiamo discusso, insieme alla collega Aprea, la nostra interrogazione sul decreto ministeriale dello scorso dicembre, che limitava l'insegnamento universitario per via telematica ad alcune classi di laurea (scienza dell'educazione, psicologia, etc). Chiedevamo il ritiro del decreto stesso che rischiava di penalizzare gli studenti e le università stessa". Così, in una nota, il deputato di Forza Italia Raffaele Nevi.

"La sottosegretaria Ascani, grazie allo straordinario pressing di Forza Italia, oggi ha finalmente e ufficialmente comunicato il ritiro di questo infelice decreto - aggiunge - frutto di un blitz prenatalizio ell'ex ministro Fioramonti. Ci siamo dichiarati molto soddisfatti che il nuovo ministro abbia ritirato il decreto e abbiamo auspicato che questa vicenda ponga finalmente fine alla brutta abitudine italiana di considerare le università che utilizzano il metodo di insegnamento a distanza di serie B. Per noi, che con il governo Berlusconi abbiamo investito su questo tipo di formazione universitaria per allargare a molti più soggetti il diritto allo studio, esistono solo Università. E anzi, proprio in questi giorni, si stanno scoprendo l'importanza e i vantaggi dell'insegnamento a distanza, come avviene in tutta Europa e nel Mondo da anni".