Università Sapienza, concorso per diplomati e laureati: 30 posti di personale tecnico amministrativo

info@wecanjob.it (WeCanJob.it)
·5 minuto per la lettura

Università Sapienza, concorso per diplomati e laureati: 30 posti di personale tecnico amministrativo

L’Università «La Sapienza» di Roma ha pubblicato 3 concorsi per la copertura, in totale, di 30 posti di personale tecnico amministrativo, suddivisi in:

  • 15 posti di cat. D, posizione economica D1, dell’area amministrativo-gestionale (di cui 1 posto riservato agli appartenenti alle categorie di cui all’art. 1014, comma 3, e all’art. 678, comma 9, del D.Lgs. 15 marzo 2010, n. 66 e 5 posti riservati al personale di Sapienza Università di Roma di cat. C, in possesso degli stessi requisiti previsti per l’accesso dall’esterno e non incorso negli ultimi due anni in sanzioni disciplinari più gravi del rimprovero scritto).

  • 10 posti di cat. C, posizione economica C1, dell’area tecnica, tecnico-scientifico ed elaborazione dati, con competenze informatiche (di cui 3 posti riservati agli appartenenti alle categorie di cui all’art. 1014, comma 3 e all’art. 678, comma 9, del D.Lgs. 15 marzo 2010, n. 66);

  • 5 posti di cat. D, posizione economica D1, area tecnica, tecnico-scientifico ed elaborazione dati, con competenze informatiche, in particolare per le aree dell’amministrazione centrale (di cui 1 posto è riservato agli appartenenti alle categorie di cui all’art. 1014, comma 3 e all’art. 678, comma 9, del D.Lgs. 15 marzo 2010, n. 66 e 2 posti riservati al personale di Sapienza Università di Roma di cat. C, in possesso degli stessi requisiti previsti per l’accesso dall’esterno e non incorso negli ultimi due anni in sanzioni disciplinari più gravi del rimprovero scritto).

Per partecipare alle procedure selettive sopra elencate, ogni candidato dovrà essere in possesso ei seguenti requisiti generali:

  • cittadinanza italiana o equiparata o cittadinanza di uno degli Stati membri dell’UE; cittadinanza di un Paese terzo per i familiari di cittadini europei non aventi cittadinanza di uno Stato membro ma titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente; cittadinanza di un Paese terzo per coloro che siano titolari del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria; cittadinanza di un Paese terzo per i familiari non comunitari del titolare dello status di protezione sussidiaria presenti sul territorio nazionale e che individualmente non hanno diritto a tale status, ai sensi dell’art. 22, commi 2 e 3 del D. Lgs. 251/2007;

  • età non inferiore ai 18 anni;

  • godere dei diritti civili e politici (i candidati stranieri devono dichiarare di godere dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o di provenienza o i motivi del mancato godimento);

  • idoneità fisica all’impiego;

  • posizione regolare nei confronti dell’obbligo militare (solo per i candidati di sesso maschile nati entro il 1985);

  • adeguata conoscenza della lingua italiana (solo per i candidati stranieri);

  • non aver riportato condanne penali in Italia e all’estero anche non definitive e di non aver procedimenti penali in corso;

  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo, né destituiti dall’impiego presso una PA per persistente insufficiente rendimento, né licenziati per aver conseguito l’impiego con la produzione di documenti falsi e con mezzi fraudolenti o licenziati per motivi disciplinari (secondo l’art. 45 D. lgs. 3 febbraio 1993, n. 29 e successive modificazioni ed integrazioni) o licenziati ai sensi dell’art. 1, comma 61 L. 622/96.  

Vediamo ora nel dettaglio i requisiti specifici (titoli di studio) delle singole procedure:

Bando I - 15 posti, categoria D, area amministrativo-gestionale

  • diploma di laurea vecchio ordinamento in Giurisprudenza o Economia e commercio o Scienze dell’amministrazione o Ingegneria gestionale o lauree equipollenti o equiparate, laurea triennale (D.M. 509/99) in classe 02 Scienze dei Servizi giuridici o 31 Scienze giuridiche o 28 Scienze economiche o 19 Scienze dell’amministrazione oppure laurea triennale (D.M. 270/04) in classe L-14 Scienze dei servizi giuridici o L-33 Scienze economiche o L-16 Scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione e che abbiano esperienza lavorativa prestata con contratto di lavoro subordinato o parasubordinato presso PA, pertinente al posto messo a concorso e di durata pari ad almeno due anni, o titoli equipollenti.

Scarica qui il bando completo

Bando II - 10 posti, categoria C, area tecnica, tecnico-scientifico ed elaborazione dati

  • diploma di scuola secondaria di secondo grado ad indirizzo informatico, oppure diploma conseguito in base al Piano Nazionale Informatica, oppure diploma di maturità scientifica con opzione scienze applicate oppure diploma di perito industriale per l’elettronica e le telecomunicazioni o titoli equipollenti. Il diploma di laurea non assorbe il titolo di studio inferiore.

Scarica qui il bando completo

Bando III - 5 posti, categoria D, area tecnica, tecnico-scientifico ed elaborazione dati, con competenze informatiche 

  • diploma di laurea vecchio ordinamento in Informatica, Matematica, Fisica, Ingegneria elettrica, Ingegneria delle telecomunicazioni, Ingegneria elettronica, Ingegneria informatica, Ingegneria industriale, Ingegneria meccanica, Scienze dell’informazione, Statistica e Informatica per l’azienda oppure diplomi di laurea equipollenti oppure laurea specialistica (conseguite ai sensi del D.M. 509/99) o laurea magistrale (conseguite ai sensi del D.M. 270/04) equiparate oppure laurea triennale (conseguita ai sensi del D.M. 509/99) in classe 09 Ingegneria dell’Informazione, 10 Ingegneria industriale, 25 Scienze e tecnologie fisiche, 26 Scienze e tecnologie informatiche, 32 Scienze matematiche oppure laurea triennale (previste ai sensi del D.M. 270/04) in classe L-8 Ingegneria dell’informazione, L-9 Ingegneria industriale, L-30 Scienze e tecnologie fisiche, L-31 Scienze e tecnologie informatiche, L-35 Scienze matematiche e che abbiano acquisito una esperienza lavorativa prestata con contratto di lavoro subordinato o parasubordinato, presso PA, pertinente al posto messo a concorso e di durata pari ad almeno due anni, o titoli equipollenti.

Scarica qui il bando completo

L'iter concorsuale di selezione, per ciascuno dei 3 bandi di concorso sopra citati, consisterà nello svolgimento di una prova scritta (a contenuto teorico-pratico, su una o più delle conoscenze, materie o ambiti indicati nei singoli bandi) e di una prova orale (a contenuto teorico-pratico, sulle materie della prova scritta e/o sugli argomenti indicati nei singoli bandi).

La domanda di partecipazione per le 3 procedure selettive dovrà pervenire all'Università Sapienza, secondo le modalità riportare nei singoli bandi, entro il 26 novembre 2020.

Per ulteriori dettagli rinviamo alla sezione Bandi di concorso del sito dell’Università Sapienza di Roma.

LEGGI ANCHE: Concorso per 30 laureati presso la Banca d'Italia

 

Per conoscere news sul mondo del lavoro e della formazione, segui WeCanJob anche su Telegram

 

Monica Velli

Autore: We Can Job. Per approfondimenti su formazione e lavoro visita il sito Wecanjob.it.