Università Statale Milano riconosce identità alias per trans

Red-Alp

Milano, 12 lug. (askanews) - Il Senato accademico dell'Università Statale di Milano ha approvato nella seduta di martedì scorso il Regolamento per l'attivazione di un'identità alias per persone in transizione di genere: il provvedimento riguarda tutte le componenti dell'ateneo che abbiano avviato un percorso di transizione di genere, opportunamente documentato da uno psicologo. Lo ha annunciato la stessa Statale, spiegando che il regolamento, che riguarda studenti, personale tecnico e amministrativo, ricercatori, docenti e assegnisti, ha la finalità di promuovere il riconoscimento dei diritti della persona in transizione di genere al fine di eliminare situazioni di disagio e forme di discriminazioni legate al sesso, all'orientamento sessuale e all'identità di genere.

Dal prossimo anno accademico in Statale verrà attivata una procedura amministrativa che prevede la possibilità di acquisire "un'identità alias", ovvero utilizzare un nome differente da quello risultante dall'anagrafica dell'Ateneo, in attesa che il percorso della rettificazione di attribuzione anagrafica di sesso porti al rilascio di una documentazione definitiva. La richiesta verrà presentata dagli interessati al Cug di Ateneo (Comitato unico di garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni) che avvierà una pratica per ottenere un badge indicante cognome, nome alias e matricola universitaria, un account alias e, ove necessario, una targhetta identificativa sulla porta dell'ufficio in cui presta servizio che indichi il nome di elezione.

Il Regolamento prevede naturalmente per tutti coloro che intervengono nel procedimento l'obbligo alla riservatezza nel trattamento dei dati sensibili.