Università, Udu: stop al numero chiuso, è una guerra tra poveri

Red/Sav

Roma, 3 set. (askanews) - Oggi si tiene il test d'accesso per il corso di laurea in Medicina e Chirurgia e Protesi Dentaria, il primo dei 5 per i corsi a numero programmato nazionale, al quale seguiranno i test per il corso di studi in Medicina Veterinaria il 4 settembre, per il corso di studi in Architettura il 5, per il corso di studi in Formazione primaria l'11 e per il corso di studi in Medicina e Chirurgia e in Odontoiatria e Protesi Dentaria erogati in lingua inglese il 12.

"Nonostante il tema del superamento del Numero Chiuso per i corsi di Area Medica sia stato molto presente nel dibattito pubblico e fosse presente anche tra i punti principali del Governo, ci troviamo ancora una volta ad assistere all'ennesima lotteria dei Test d'accesso per i corsi a numero programmato nazionale", dice Enrico Gulluni, coordinatore nazionale dell'Unione degli Universitari: "Un evidente segnale di quanto gli investimenti in Istruzione e Università e Ricerca siano soltanto promesse elettorali e frasi spot, che poi nella realtà non trovano mai applicazione, neanche dopo l'evidente crisi in cui il nostro Servizio Sanitario Nazionale si è venuto a trovare a causa della carenza di Medici, che manifesta ancor di più il fallimento del Numero Chiuso".

(Segue)