Uno dei leader della protesta di Hong Kong è stato preso a martellate per strada

Uno dei leader della protesta pro-democrazia a Hong Kong è stato aggredito selvaggiamente per strada da ignoti, che lo hanno preso a martellate. Il giovane, sanguinando copiosamente da una ferita alla testa, è stato ricoverato all'ospedale Kwong Wah. Lo ha riferito il Civil Human Rights Front (Chrf), precisando che Jimmy Sham è stato aggredito da 4-5 persone armate di martelli nel distretto di Mongkok.

Le foto diffuse online mostrano Sham con una maglietta rossa steso per terra in una pozza di sangue. "Non è difficile legare questo incidente a un terrore politico in espansione al fine di minacciare e inibire il legittimo esercizio dei diritti naturali e legali", ha commentato il Chrf, alla luce dei quattro mesi di violenti proteste che scuotono l'ex colonia britannica.