Un'omicidio efferato in una scuola

·2 minuto per la lettura
Omicidio
Omicidio

Un 16enne con disturbi psichiatrici ha ucciso un 13enne nel bagno della scuola, usando un’ascia. Una notizia che ha sconvolto Singapore. Secondo le indagini preliminari il ragazzo avrebbe comprato l’arma online.

Singapore, 16enne uccide 13enne a scuola

La scena che si sono trovati davanti professori e alunni di una scuola di Singapore è stata davvero orribile. Un ragazzo di 16 anni ha ucciso un altro studente di 13 anni con un’ascia, nel bagno dell’istituto. Il cadavere della vittima è stato trovato in una pozza di sangue nei bagni della scuola, nella mattinata di lunedì. Nell’istituto è scattata subito l’emergenza e sono rimasti tutti chiusi dentro fino all’arrivo della polizia, che ha arrestato il ragazzo. Il fatto è accaduto alla River Valley High School, dove i presenti hanno vissuto momenti davvero drammatici e pieni di terrori. Molti alunni, bloccati nelle aule, hanno inviato messaggi di panico ai loro genitori e ai loro amici. Alcuni hanno testimoniato di aver visto una persona che teneva in mano un’ascia.

Singapore, 16enne uccide 13enne a scuola: arrestato

Nella giornata di martedì, durante un’udienza in tribunale, il 16enne è stato accusato di omicidio, reato che a Singapore prevede la pena di morte, anche se, avendo il giovane meno di 18 anni, rischia l’ergastolo. Non è ancora chiaro se la pena potrà essere realmente applicata, visto che il ragazzo soffre di disturbi psichiatrici. I pubblici ministeri hanno chiesto al giudice di rinviare a giudizio l’adolescente per la valutazione psichiatrica. Dai documenti presentati in tribunale è emerso che il ragazzo era stato in cura in un istituto di salute mentale, dopo che nel 2019 aveva tentato il suicidio.

Singapore, 16enne uccide 13enne a scuola: polemiche sulla sicurezza

Questo terribile omicidio ha scatenato diverse polemiche a Singapore sulla sicurezza della scuola e sul controllo della salute mentale degli studenti. In tanti si sono chiesti come abbia fatto il ragazzo a comprare un’ascia e a riuscire a portarla in classe. K Shanmugam, ministro degli affari interni di Singapore, ha spiegato che le indagini preliminari hanno svelato che probabilmente il 16enne potrebbe avere comprato l’ascia online. “Siamo tutti addolorati con i genitori del ragazzo che è stato ucciso. È difficile persino descrivere la quanto accaduto” ha dichiarato il ministro dopo aver scoperto quanto accaduto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli