"Un'orgia di violenza". Il sindaco di Rotterdam condanna le proteste anti-lockdown

·1 minuto per la lettura
In this image taken from video, demonstrators protest against government restrictions due to the coronavirus pandemic, Friday, Nov. 19, 2021, in Rotterdam, Netherlands. Police fired warning shots, injuring an unknown number of people, as riots broke out Friday night in downtown Rotterdam at a demonstration against plans by the government to restrict access for unvaccinated people to some venues. (Media TV Rotterdam via AP) (Photo: via Associated Press)
In this image taken from video, demonstrators protest against government restrictions due to the coronavirus pandemic, Friday, Nov. 19, 2021, in Rotterdam, Netherlands. Police fired warning shots, injuring an unknown number of people, as riots broke out Friday night in downtown Rotterdam at a demonstration against plans by the government to restrict access for unvaccinated people to some venues. (Media TV Rotterdam via AP) (Photo: via Associated Press)

“Un’orgia di violenza”. Così il sindaco di Rotterdam ha commentato quanto accaduto ieri sera nella città olandese, dove la polizia ha aperto il fuoco sui manifestanti che protestavano contro le restrizioni anti-Covid. Sette persone sono rimaste ferite nella rivolta. “In diverse occasioni la polizia ha ritenuto necessario estrarre le armi per difendersi” mentre i rivoltosi si scatenavano nel quartiere centrale dello shopping della città portuale, appiccando incendi e lanciando pietre e fuochi d’artificio agli agenti, ha detto il sindaco Ahmed Aboutaleb. “Hanno sparato ai manifestanti, le persone sono rimaste ferite”.

Anche diversi agenti di polizia sono rimasti feriti negli scontri e decine di persone sono state arrestate. Il primo cittadino ha affermato che le forze dell’ordine si aspettano di effettuare altri arresti grazie ai video registrati dalle telecamere di sicurezza.

Il ripristino del lockdown parziale, sabato scorso, ha scatenato la protesta di centinaia di persone che si sono radunate nel centro di Rotterdam. E molte di loro, al grido “libertà”, hanno fatto esplodere fuochi d’artificio e hanno lanciato oggetti contro la polizia. Almeno un’auto della polizia è stata incendiata, altre sono state danneggiate.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli