Uomini e Donne, Tina Cipollari litiga con Gianni

·1 minuto per la lettura
Tina Cipollari contro Gianni
Tina Cipollari contro Gianni

Non è una novità: che Tina Cipollari sia solita reagire con fermezza, non alterando le sue posizioni e scagliandosi contro le idee altrui, così impulsiva e sempre genuina, è ormai risaputo per i fan di Uomini e Donne. Nel salotto di Maria De Filippi, Tina si è scagliata persino contro il suo collega e amico Gianni Sperti: cos’è successo tra i due opinionisti?

Uomini e Donne, Tina Cipollari contro Gianni

Dopo i problemi con Ilie, Ida Platano sembra sempre più legata ad Alessandro Vicinanza. Sono proprio i due protagonisti di Uomini e Donne la causa del litigio tra i due famosi opinionisti del programma che da anni anima il pomeriggio di Canale 5.

In puntata, Ida ha confidato che in alcuni momenti trascorsi con Alessandro si è sentita in imbarazzo. “Adesso dobbiamo fare una colpa ad Alessandro perché vi porta in un ristorante costoso? Colpevolizziamo un uomo perché ha dei soldi in più”, è stato il commento della Cipollari, invitando il corteggiatore a citare i ristoranti in questione.

Immediata la replica di Gianni Sperti, il quale ha sottolineato: “Non tutte le donne sono abituate ad andare in questi posti”. Così l’ex ballerino ha preso le difese di Ida, ma anche di Desiree, che proprio il giorno prima ha raccontato di essersi sentita “banale” per l’atteggiamento di superiorità che ha percepito da parte di Alessandro. Tina non ci sta e, rivolgendosi al collega, commenta: “Ma vaffa…”.

La Platano ha compreso la sensazione di Desiree e le ha dato ragione: “Quando uscivamo insieme, anche se la mia vita mi ha permesso di viaggiare, anch’io mi sono sentita in imbarazzo”. La Cipollari passa all’attacco: “Stupida, frivola e banale”, ha detto a Ida, che dopo averle risposto è scoppiata a piangere.

La replica di Gianni Sperti

“Quello che mi dispiace è che per difendere Alessandro, delle volte, attacchi tutti. Come persona ti piace, ma non puoi difenderlo a spada tratta, perché non puoi essere certa di Alessandro. Se porto mia madre in un posto del genere s’imbarazza. Pur di difenderlo, fai passare le donne come quelle che cercano un uomo per essere mantenute, non è così”, fa notare Gianni all’amica, che non ci sta.

“I miei interventi non sono sempre a favore di Alessandro, perché io sono equa. Sei tu che non sei obiettivo”, ha replicato Tina.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli