1 / 10

Mano nella mano contro l’omofobia: #allemannenhandinhand

Alexander Pechtold e Wouter Koolmees, due politici olandesi che si tengono per mano, sono diventati la miglior risposta a un’incresciosa aggressione violenta a due ragazzi gay che stavano passeggiando per le vie di Arnhem il 2 aprile. (tutte le foto da Twitter e da Instagram)

Uomini che si tengono per mano sui social: un segnale contro l'omofobia

Samuele Prosino

In Olanda è diventato virale l’hashtag #allemannenhandinhand, nato in seguito a un brutto fatto di cronaca avvenuto ad Arnhem, piccola città nella parte orientale del Paese. Due giovani omosessuali, Jasper e Ronnie Sewratan-Verne, sono stati aggrediti e picchiati perché visti tenersi per mano in tarda serata. Dal giorno dell’evento anche numerosi politici si sono fatti fotografare mano nella mano in segno di rispetto verso l’unione amorosa dei due ragazzi.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità