Cosenza, uomo ai domiciliari chiede ai carabinieri di tornare in carcere

·1 minuto per la lettura
Getty
Getty

Ha violato gli arresti domiciliari per andare dai carabinieri e chiedere di essere condotto in carcere. La storia surreale è successa a Mendicino, centro alle porte di Cosenza

L'uomo, un quarantenne in detenzione domiciliare con l'accusa di atti persecutori ed estorsione, si é presentato dai carabinieri con una valigia contenente i suoi effetti personali, convinto che la sua richiesta sarebbe stata accolta.

Non è stato reso noto il motivo che avrebbe indotto l'uomo a chiedere agli agenti di lasciare la propria abitazione e andare in carcere. Pare che il quarantenne, che é separato e solo in casa, vivrebbe una condizione di disagio la cui origine, però, non é stata accertata.

I carabinieri, dopo la richiesta, lo hanno arrestato con l'accusa di evasione e lo hanno ricondotto a casa sempre in regime di detenzione domiciliare.

GUARDA ANCHE: Omicidio Voghera, confermati domiciliari per assessore

GUARDA ANCHE: Nicolas Sarkozy condannato a un anno di reclusione senza condizionale

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli