Uomo armato cerca di rapire 11enne mentre aspetta lo scuolabus in Florida

·2 minuto per la lettura
Uomo armato cerca di rapire 11enne mentre aspetta lo scuolabus in Florida
Uomo armato cerca di rapire 11enne mentre aspetta lo scuolabus in Florida

Attimi di terrore in Florida, dove un uomo armato ha tentato di rapire una bambina di 11 anni mentre erain attesa del suo scuolabus.

Tenta di rapire una bambina in Florida

Lo spaventoso episodio è accaduto martedi scorso 18 maggio a Pensacola, capoluogo della contea di Escambia, nello Stato americano della Florida, dove una bambina di soli 11 anni stava aspettando l’arrivo dello scuolabus quando è stata avvicinata da un uomo armato che ha tentato di rapirla.
Fortunatamente, dimenandosi, la ragazzina è riuscita a respingere il presunto tentativo di rapimento e a scappare.

Tenta di rapire bambina in Florida: il video di sorveglianza

Nelle sconvolgenti immagini del tentato rapimento, catturate da una telecamera di sorveglianza della zona e diffuse dall’Escambia Cuntry Sheriff’s Office, si vede l’11enne inginocchiata a bordo strada mentre giocherella sull’erba in attesa dell’autobus, quando all’improvviso da un SUV Dodge Journey bianco fermatosi sul ciglio della strada, scende un uomo armato di coltello che inizia a correre verso di lei cercando di afferrarla. Miracolosamente il rapimento non è andato a buon fine, infatti il video mostra la ragazzina che cerca di scappare prima che l’uomo la prenda e inizi a trascinarla verso il veicolo. Dopo un breve corpo a corpo, i due stramazzano al suolo e la ragazzina riesce a liberarsi dalla presa dell’uomo, che alla fine si arrende, tornando di corsa sulla vettura sulla quale si allontana.

Tenta di rapire una bambina: chi è l’uomo arrestato in Florida

Grazie al numero di targa dell’auto, gli investigatori sono riusciti a risalire all’identità del rapitore: si tratta di Jared Paul Stanga, un uomo di 30 anni con precedenti penali che, secondo quanto riferito ai giornali locali dallo sceriffo della contea Chip Simmons, si sarebbe avvicinato alla minorenne parlandole in lingua spagnola e mettendola a disagio. Nella stessa giornata, dopo una lunga ricerca, un cospicuo numero di agenti è riuscito finalmente ad individuare il sospettato, arrestato con l’accusa di tentato rapimento di un bambino di età inferiore ai 13 anni, aggressione aggravata e percosse.

“Non posso fare a meno di pensare che la vicenda sarebbe potuta finire in modo molto diverso – ha dichiarato lo sceriffo Simmons – se questa bambina di soli 11 anni non avesse pensato di lottare e di opporre resistenza, sarebbe potuta finire in modo terribile”.

Per fortuna la piccola vittima in seguito all’aggressione ha riportato solamente alcuni graffi, molto più grave invece è il trauma psicologico che l’ha scossa e che, con l’aiuto della madre, sta cercando di superare.
Dalle autorità dunque l’esortazione a genitori e insegnanti di parlare più spesso ai ragazzi del problema della sicurezza alle fermate dell’autobus.