Uomo di 58 anni muore travolto da un sacco di mangime nel Reggiano

·2 minuto per la lettura
incidente lavoro novellara
incidente lavoro novellara

Tragedia a Novellara, in provincia di Reggio Emilia, dove un operaio di 58 anni è morto in un incidente sul lavoro dopo essere stato schiacciato da un sacco di mangime dal peso di 12 quintali. L’episodio è avvenuto poco prima delle 10 del mattino del 30 giugno, all’interno dello stabilimento della Methodo Chemicals, sita nella zona industriale del comune reggiano. Dopo esssere stato travolto dal sacco di mangime, l’operaio è stato rinvenuto esanime dai suoi colleghi di lavoro che hanno immediatamente allertato i soccorsi. Nonostante il veloce intervento dell’elisoccorso però, per l’uomo non c’è stato niente da fare.

Incidente sul lavoro a Novellara, operaio morto schiacciato da sacco di mangime

Come specificato dagli organi di stampa locali, l’azienda nella quale il 58enne prestava servizio era nata negli anni ’80 ed è specializzata nella commercializzazione di materie prime ed additivi destinati all’industria mangimistica. Proprio un sacco da 12 quintali di mangime, caduto da un muletto, ha travolto l’operaio per cause ancora da accertare lasciandolo senza via di scampo.

Incidente sul lavoro a Novellara, operaio morto schiacciato da sacco di mangime: l’arrivo dei soccorsi

Non appena si sono resi conto di quanto era successo, i colleghi di lavoro hanno cercati di praticare le prime manovre di soccorso sull’operaio, allertando nello stesso tempo gli operatori sanitari del 118. Poco dopo sono infatti giunte sia un’automedica da Guastalla che un elicottero proveniente da Pavullo, atterrato nel cortile interno dell’azienda. Nonostante l’intervento dei soccorritori però, le ferite riportate nell’incidente erano troppo gravi e gli operatori non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell’uomo.

Incidente sul lavoro a Novellara, operaio morto schiacciato da sacco di mangime: aperta un’inchiesta

Sul posto sono giunti anche i carabinieri e il personale del servizio prevenzione e sicurezza sul lavoro dell’Ausl di Guastalla che indagano sull’accaduto coordinati dalla Procura di Reggio Emilia. Procura che nel frattempo ha aperto un fascicolo d’inchiesta su quanto accaduto nell’azienda.

Al momento resta infatti da chiarire l’effettiva dinamica dell’incidente, considerando che questo non ha avuto testimoni oculari diretti. Occorre accertare infatti come il sacco di mangime sia potuto cadere dal muletto dove era posizionato e se fossero state prese tutte le misure di sicurezza necessarie in questi casi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli