Uomo minaccia di uccidere i due figli piccoli: fermato

·1 minuto per la lettura
Sequestra e minaccia i figli
Sequestra e minaccia i figli

Terrore nella serata di Pasqua in un appartamento di Ardea, comune in provincia di Roma, dove un uomo ha sequestrato i suoi due figli piccoli minacciandoli di ucciderli. A lanciare l’allarme è stata la moglie, sbattuta fuori casa dal marito.

Uomo sequestra i due figli ad Ardea

Il 44enne, agli arresti domiciliari, ha inizialmente minacciato la donna con un coltello da cucina per poi cacciarla dall’abitazione. Ha poi tenuto rinchiusi all’interno i due figli piccoli, una bimba di 2 mesi e un bimbo di 2 anni, sotto la minaccia della medesima arma.

La moglie ha immediatamente lanciato l’allarme alle forze dell’ordine, giunte in breve tempo sul posto per scongiurare il peggio. Presenti sia i Carabinieri di Tor San Lorenzo che quelli di Anzio, che hanno allontanato i residenti radunatisi sotto l’appartamento e isolato la zona.

Nel frattempo l’uomo, ubriaco e fuori di sé, ha continuato a minacciare di far succedere il peggio mentre gli agenti tentavano di dialogare con lui che non voleva però sentire ragioni. A calmarlo sono state le parole del capitano Pisani e del comandante della stazione di Tor San Lorenzo, che hanno iniziato una trattativa per la consegna dei piccoli. Dopo un’ora di dialogo e due di sequestro di persona, alle 23:30 l’uomo si è arreso e per lui sono scattate le manette.

Dovrà ora rispondere dei reati di sequestro di persona, minaccia aggravata e resistenza a pubblico ufficiale.