Uomo morto annegato in un tombino: aveva 83 anni

Tombino
Tombino

Un uomo di 83 anni è morto annegato in un tombino nel pomeriggio di mercoledì 2 novembre 2022 dopo essere caduto a testa in giù. Inutili i tentativi di rianimarlo.

Morto annegato in un tombino: stava ispezionando il pozzetto

L’uomo stava probabilmente ispezionando il tombino presente nella sua proprietà nel comune di Castel di Lama, in provincia di Ascoli Piceno, quando è caduto nel pozzetto a testa in giù, forse a causa della particolare posizione in cui si trovava, forse per una perdita di equilibrio, annegando nella poca acqua presente.

Il tombino, largo 50 centimetri e profondo 70, conteneva circa 30 centimetri di acqua. Dopo essere caduto, l’83enne potrebbe aver perso il controllo della situazione, rimanendo incastrato e non riuscendo a liberarsi.

Inutili i tentativi di rianimazione del 118

Quando si sono accorti di quanto stava succedendo, i familiari della vittima hanno subito chiamato i soccorsi. Sul luogo dell’incidente sono giunti i Vigili del fuoco e i sanitari del 118, che hanno provato, senza successo, a rianimare l’uomo con un massaggio cardiaco. Era stata allertata anche l’eliambulanza.

Leggi anche: Marche, terremoto di magnitudo 3.0 con epicentro a 2 km da Roccafluvione

Leggi anche: Mucche attaccano una famiglia in gita: padre in ospedale