Uomo morto in mare a Pietrasanta: probabile malore per 43enne cinese

marina-di-pietrasanta

Tragedia sulle coste della Versilia, dove un uomo di 43 anni è morto nel mare di Pietrasanta durante il primo pomeriggio di martedì 23 luglio. Numerosi bagnanti hanno iniziato ad avvistare il corpo di un uomo galleggiante a faccia in giù a poche decine di metri dal litorale. Subito sono accorsi i bagnini dello stabilimento balneare Tirreno, che in pochi minuti hanno raggiunto l’uomo in mezzo al mare. Le condizioni del 43enne – di origine cinese – sono però apparse subito disperate e nemmeno l’intervento del 118 si è rivelato utile in tal senso.

Uomo morto in mare a Pietrasanta

Una volta portato a riva gli uomini del 118 – giunti assieme ad un’ambulanza della Croce Verde di Pietrasanta – hanno cercato di rianimare l’uomo senza però riuscirci. Anche l’utilizzo del defibrillatore in questo senso è stato vano, ed il 43enne è stato dichiarato morto poco dopo.

In seguito agli esami post mortem, l’uomo è stato identificato come un cittadino cinese residente però da tempo in Italia. Riguardo le possibili cause della morte, si ipotizza che il 43enne possa aver avuto un malore mentre faceva il bagno e sia conseguentemente annegato. Per il momento tuttavia sono ancora in corso le indagini da parte della Capitaneria di Porto, intervenuta sul luogo dell’incidente.

Il precedente a Pietrasanta

Quella del 43enne cinese è la seconda tragica morte avvenuta a Marina di Pietrasanta nel corso degli ultimi giorni. Lo scorso 17 luglio infatti la 12enne Sofia Bernokopf morì dopo quattro giorni di agonia a causa di un malore che l’aveva colpita mentre era nella piscina dello stabilimento balneare Texas. Per questo caso le forze di Polizia stanno ancora indagando nella ricostruzione dell’incidente, iscrivendo per il momento 6 persone nel registro degli indagati.