Uomo si accascia a terra e muore nei pressi della stazione di Napoli

tragedia a napoli

Nel pomeriggio di lunedì 9 settembre un uomo, di cui non sono ancora note le generalità, si è accasciato a terra ed è morto. La tragedia è avvenuta a Napoli, in via Caracciolo di Bella, vicino Porta Nolana, a poca distanza da piazza Garibaldi e dalla Stazione Centrale. Secondo le prime ricostruzioni, infatti, l’uomo stava camminando quando improvvisamente, forse per un malore, sarebbe caduto a terra. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia Municipale per effettuare i rilievi e accertare le dinamiche sul caso. Non si esclude nessuna pista: dal semplice malore, fino all’overdose di sostanze stupefacenti. L’autopsia chiarirà gli eventuali dubbi.

Tragedia a Napoli, uomo si accascia

Un uomo stava camminando lungo via Caracciolo di Bella, vicino alla stazione centrale di Napoli quando improvvisamente si è accasciato a terra. Il suo corpo è stato subito coperto da un lenzuolo bianco steso dalla Polizia Municipale giunta sul posto per effettuare i rilievi. Non sono ancora note le generalità della vittima delle tragedia avvenuta a Napoli nel pomeriggio di lunedì 9 settembre.

Un’altra vittima

Mentre resta un mistero anche la morte di Domenica Gargiulo, l’uomo ritenuto vicino al sodalizio camorristico della Vanella Grassi. Il suo cadavere è stato ritrovato domenica 8 settembre e sul caso sta indagando la Polizia di Stato. Secondo le prime analisi del corpo, la vittima sarebbe morta per un overdose. Inoltre, potrebbe trattarsi del reale obbiettivo di un agguato che causò la morte a Lino Romano, avvenuta il 15 ottobre 2012. Il 30enne, innocente, venne trivellato di proiettili.