Uomo si dà fuoco a Treviso: soffriva di depressione

uomo si dà fuoco

Drammatica vicenda nella immediata periferia di Treviso, intorno alle 23.30 di mercoledì 23 Ottobre 2019. A Monigo, nei pressi dello stadio Comunale di Rugby, un uomo di 38 anni ha tentato di togliersi la vita dandosi fuoco in strada. Il 38enne, si sarebbe poi diretto verso un’osteria del posto tra urla e dolori strazianti.

A salvare la vita all’uomo è stato il gestore del locale, l’Osteria PerBacco, Luciano Cendron, il quale ha compreso subito quanto stava accandendo ed è uscito in strada con un estintore. Dopo ha prontamente chiamato i soccorsi medici del 118. L’uomo autore del tremendo gesto, sarebbe un autotrasportatore che poco prima aveva parcheggiato nella vicina area di sosta riservata a camion e pullman. L’uomo aveva con sè una tanica di benzina in mano: dopo essersi cosparso con il liquido sfiammabile si è dato fuoco.

Uomo si dà fuoco a Treviso

Il personale medico del Suem 118 è tempestivamente intervenuto sul posto per soccorrere il camionista e trasportarlo d’urgenza al reparto Grandi Ustionati di Padova dove è tuttora stato ricoverato. L’uomo è vivo ma le sue condizioni sono gravissime con ustioni sul 90 per cento del corpo. Sul luogo dell’accaduto è accorsa anche la Polizia per accertarsi di quanto accaduto. In base ad una prima ricostruzione, l’estremo gesto del camionista sarebbe frutto di un momento di estremo sconforto a causa delle sue precarie condizioni di salute. L’uomo, infatti, soffrirebbe di gravi problemi al cuore che gli avrebbero provocato un grave stato depressivo.