Uomo spara in una clinica: una vittima

·1 minuto per la lettura
Sparatoria clinica Minnesota
Sparatoria clinica Minnesota

Paura in una clinica del Minnesota, dove un uomo ha aperto il fuoco uccidendo una persona e ferendone altre quattro: il killer avrebbe dato il via alla sparatoria in quanto insoddisfatto dell’assistenza sanitaria ricevuta.

Sparatoria in una clinica del Minnesota

I fatti si sono verificati martedì 9 febbraio 2021 presso la Allina Health Clinic di Buffalo. Secondo le prime ricostruzioni l’uomo avrebbe sparato almeno quindici colpi che hanno raggiunto cinque persone, subito portate all’ospedale North Memorial Health di Robbinsdale. Una di esse purtroppo è deceduta poco dopo l’arrivo, un’altra è già stata dimessa mentre le restanti tre sono in condizioni critiche ma stabili. I funzionari non hanno ancora specificato se siano dei pazienti o dei dipendenti sanitari. Alcuni testimoni hanno anche detto di aver sentito un’esplosione durante l’attacco ma gli investigatori non lo hanno confermato.

Le forze dell’ordine hanno identificato il presunto aggressore, il 67enne Gregory Ulrich, già noto agli agenti e ora in custodia nella prigione della contea di Wright. Il capo della Polizia di Buffalo Pat Budke ha spiegato che l’incidente molto probabilmente era mirato proprio a quella struttura o a qualcuno al suo interno, dato che il killer ha vissuto in questa comunità per un periodo piuttosto lungo durante il quale ha avuto contatti con l’assistenza sanitaria“. I funzionari ritengono che abbia agito da solo e non stanno cercando altri sospetti.