Uomo ucciso in garage, la moglie stata ferita ma ancora in vita

·2 minuto per la lettura
Aggressione
Aggressione

In provincia di Reggio Emilia, il corpo senza vita di un uomo di 58 anni è stato ritrovato nel garage di un’abitazione. In sua compagnia, è stata rinvenuta anche la moglie di 54 anni, gravemente ferita e incosciente ma ancora in vita.

Reggio Emilia, uomo trovato morto in garage: ferita la moglie

Nel pomeriggio di sabato 24 aprile, il cadavere di un uomo di 58 anni è stato scoperto nel garage di una casa, situata nel comune di San Martino in Rio, in provincia di Reggio Emilia. All’interno del medesimo garage, accanto alla vittima vi era anche la moglie, priva di conoscenza ma non in pericolo di vita.

Il 58enne presentava evidenti e profonde ferite alla testa che, probabilmente, ne hanno causato la morte mentre la donna ha riportato severe ferite inferte con un’arma da taglio alle braccia.

I coniugi di San Martino in Rio sono stati trovati dal figlio 33enne della coppia che ha tempestivamente segnalato la vicenda alle forze dell’ordine e allertato i soccorritori, poco dopo le ore 17:00 di sabato 24.

Sul luogo della tragedia, si sono recati carabinieri ai quali si è affiancato il personale sanitario impiegato presso il 118.

Le forze dell’ordine si stanno occupando di effettuare tutti i rilievi necessari per chiarire la vicenda mentre le indagini sono state affidate ai carabinieri della Compagnia di Reggio Emilia che agiranno in collaborazione con il nucleo investigativo del Comando Provinciale di Reggio Emilia, coordinati dalla Procura di Reggio Emilia.

I paramedici del 118, invece, hanno provveduto a soccorrere i coniugi: nel caso del 58enne, non è stato possibile far altro se non decretarne il decesso, mentre per quanto riguarda la 54enne è stata trasferita d’urgenza in ospedale a causa delle gravi condizioni di salute.

Sul posto, infine, erano presenti anche i vigli del fuoco a causa di un principio di abitazione riscontrato presso l’abitazione.

Il movente dell’aggressione o l’identità dell’aguzzino sono, attualmente, avvolti nel mistero ma, in attesa degli sviluppi delle indagini e della ricostruzione delle dinamiche dei fatti, gli inquirenti hanno dichiarato che si esclude l’ipotesi della rapina.