Urbino, cella frigorifera a centro recupero animaili selvatici

Cro/Ska

Roma, 28 set. (askanews) - Questa mattina a Urbino in località Cà Girone il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, accompagnato dal Consigliere regionale Andrea Biancani ha partecipato alla cerimonia di consegna di una cella frigorifera al Centro recupero animali selvatici (Cras), donata dall'azienda Vitifrigo di Vallefoglia.

"Una bellissima donazione il congelatore - ha sottolineato Ceriscioli - che permetterà a questa struttura d'eccellenza non solo di conservare le carcasse degli animali morti ma anche di studiarli con l'obiettivo di ricercare eventuali malattie. Oggi c'è stato un incontro di qualità tra un'azienda che fa impianti rispettosi dell'ambiente e un Centro che grazie al volontariato permetterà di garantire agli animali selvatici un punto di riferimento".

"Un grande ringraziamento - ha detto Biancani - va a tutti i volontari che in questi anni si sono adoperati per i Cras e all'azienda per aver donato una cella frigorifera necessaria per la conservazione degli animali morti e per la sicurezza dei cittadini".

Il centro sostenuto con fondi regionali (130mila euro annui) è attivo dal 2004 e svolge nel territorio un'importante attività di soccorso, cura e riabilitazione di animali selvatici oltre al recupero di quelli morti per diverse cause. Il Cras si interfaccia sul territorio con altre associazioni di volontariato e per come è strutturato con diverse professionalità all'interno è diventato Centro di riferimento regionale. Quest'anno al Cras sono arrivati 371 animali di cui 354 consegnati vivi, 17 morti e recuperate 329 carcasse di animali quali caprioli, cinghiali, cervi, volpi e lupi e successivamente trasportate al centro di smaltimento rifiuti.